UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA
PROCEDURE DI EMERGENZA METEO DI ATENEO

Sono di seguito riportate le Delibere e Ordinanze relative all'Emergenza meteo-idrologica e all'avviso meteo per vento:

  • Deliberazione della Giunta Regionale n. 1057 del 05/10/2015, con cui viene approvata la nuova procedura operativa per l'allertamento e la gestione del rischio meteo-idrogeologico ed idraulico regionale,
  • Ordinanza del Sindaco n° 376/2015 del 27/10/2015,
  • Ordinanza del Sindaco n° 9/2016 del 11/01/2016,
  • Ordinanza del Sindaco n° 13/2016 del 14/01/2016.

Per informazioni sulle procedure di previsione ed allerta mento in ambito meteorologico ed idrogeologico adottate dalla Regione Liguria (tipi di messaggi e livelli di allerta, guida alla lettura dei messaggi e guida all'allerta, divisione del territorio, misure di autoprotezione), consultare le pagine di ALLERTA LIGURIA, sito ufficiale gestito da Regione Liguria e ARPAL (homepage al link http://www.allertaliguria.gov.it/index.php).

1.   ALLERTA METEO IDROLOGICA GIALLA

Nessuna prescrizione da adottarsi da parte dell'Ateneo. Si rimanda alle norme di autoprotezione previste dai piani Comunali d'Emergenza.

Tutti sono tenuti a tenersi informati, anche attraverso i mezzi di informazione, sulle possibili evoluzioni degli eventi atmosferici e su eventuali successive proclamazioni di stati di allerta.

2.   ALLERTA METEO IDROLOGICA ARANCIONE

Prescrizione prevista per tutta la durata dello stato di Allerta arancione Meteo-Idrologica, emanato dal settore Protezione Civile della Regione Liguria in Zona B (Sedi di Genova e Savona):

Sono sospese ESCLUSIVAMENTE le attività didattiche eventualmente previste presso il polo Universitario dell'edificio ex Sutter e l'Aula al piano fondi del Polo didattico di Via delle Fontane in Genova.

In particolare:

  • lezioni di ogni tipo di corso,
  • attività di laboratorio didattico assimilabili alle lezioni,
  • revisioni collettive,
  • esami,
  • esami di laurea,
  • convegni, presentazioni, inaugurazioni ecc.

Come disposto dall'Ordinanza del Sindaco di Genova 13/2016 devono essere sospese tutte le uscite didattiche anche se programmate, sia che si tratti di uscite all'interno della città, sia che prevedano un itinerario verso zone non interessate dallo stato di Allerta, perché comunque una parte di percorso si svolge in zona soggetta ad allerta mento.

Le attività di laboratorio svolte da tesisti e singoli studenti nell'ambito di una ricerca, singoli appuntamenti tra studenti e docenti presso i propri studi e/o laboratori, potranno essere svolti con modalità autonomamente regolate come da Delibera n. 11 del CDA del 28/10/2015.

Nessuna prescrizione prevista in caso di Allerta meteo arancione in Zona A e C (Villa Hanbury, Imperia, S.
Margherita, Chiavari e La Spezia).

3.   ALLERTA METEO IDROLOGICA ROSSA

Prescrizione prevista per tutta la durata dello stato di Allerta rossa Meteo-Idrologica, emanato dal settore Protezione Civile della Regione Liguria:

Nella Zone in cui è stata proclamato, sono sospese tutte le attività didattiche, intendendo con ciò:

  • tutte le lezioni, corsi normali, di dottorato, di specializzazione ecc.
  • le uscite didattiche, anche se programmate sia che si tratti di uscite all'interno della città sia che prevedano un itinerario verso zone non interessate dallo stato di allerta (da e verso le sedi di Genova),
  • attività di laboratorio didattico assimilabili alle lezioni,
  • revisioni collettive,
  • esami,
  • esami di laurea,
  • convegni, presentazioni, inaugurazioni ecc.
  • scadenze di presentazione di domande, iscrizioni, partecipazione a concorsi, bandi ecc.
  • Sono similmente sospese tutte quelle attività universitarie di servizio aperte al pubblico (biblioteche, aule informatiche, segreterie didattiche).

Tutto il personale T.A. è comunque tenuto a prendere servizio: per coloro che fossero impossibilitati a raggiungere il luogo di lavoro a seguito degli eventi metereologici, varranno i contenuti della "Nota assenze per allerta meteo", pubblicata all'indirizzo https://intranet.unige.it/personale/ape4.html

Le attività di laboratorio svolte da tesisti e singoli studenti nell'ambito di una ricerca, singoli appuntamenti tra studenti e docenti presso i propri studi e/o laboratori, potranno essere svolti con modalità autonomamente regolate, ad eccezione di quelle previste all'interno degli edifici di seguito menzionati come da Delibera n. 11 del CDA del 28/10/2015.

SEDI DI GENOVA: chiusura del Polo Didattico di Via delle Fontane e dell'edificio ex-Sutter. Il personale che lavora nei suddetti edifici dovrà prendere servizio presso altra struttura, preventiva mente indicata dal proprio responsabile.

POLO DI SAVONA: Nel caso di comunicazione dell'allerta in orario in cui le Strutture non sono operanti, gli edifici del polo di Savona dovranno rimanere chiusi. In tal caso, poiché a Savona, oltre al Polo, non vi sono altre Strutture universitarie, il personale che presta servizio presso il Polo dovrà ricevere indicazioni dal proprio responsabile. Nel caso di comunicazione dell'allerta durante l'operatività delle Strutture, tutti coloro che si trovano presso i predetti edifici, devono ivi permanere fino alla comunicazione da parte dell'Autorità di cessato pericolo. Dette persone, devono spostarsi ai piani alti in zona sicura; in tal senso i piani di emergenza dei singoli edifici dovranno raccordarsi con tale indicazione e con le misure di autoprotezione previste dal Piano di protezione civile del Comune di Savona.

A seguito di comunicazione, da parte del Centro Operativo Comunale (COC) di Genova, relativa a condizioni
Meteo-Idrologiche di criticità elevata, devono essere attivate le seguenti misure di sicurezza:

  • permanenza all'interno degli edifici, fino alla comunicazione da parte del COC del cessato pericolo, corrispondente alla cessazione della Fase Operativa Comunale di Allarme;
  • spostamento verso i piani più alti degli edifici da parte degli utenti, del personale e delle altre persone eventualmente presenti che, a qualsiasi titolo, occupano zone a rischio allagamento.

 

4.   AVVISO METEO PER VENTO

In caso di diramazione da parte della Centro Funzionale Meteo Idrologico della Protezione Civile della Regione Liguria dell'avviso meteo per vento, devo essere adottate le seguenti misure (norme comportamentali di autoprotezione):

  • Seguire le indicazioni fornite dalle autorità, in particolare prestando attenzione alle pubblicazioni sul sito www.allertaliguria.gov.itdel Bollettino di Vigilanza/Avviso Meteo;
  • Assicurare tutti gli oggetti lasciati in zone esposte che, cadendo, possano arrecare danno all'incolumità delle persone (es.: vasi o altri oggetti posizionati su davanzali o balconi, antenne, rivestimenti di tetti provvisori ... );
  • Evitare per quanto possibile di transitare, a piedi o su veicoli, e non posizionarsi sotto alberi, oggetti sospesi o esposti al vento;
  • evitare attività in altezza.

Nel caso in cui i comuni di Genova (Avviso meteo diramato dal Centro Funzionale Meteo Idrologico della
Protezione Civile della Regione Liguria), Savona, S. Margherita e Ventimiglia vietino l'accesso ai parchi pubblici:

E' precluso l'accesso

  • all'edificio sito in Genova, via Balbi 5, attraverso l'ingresso di c.so Dogali;
  • a Villa Cambiaso, attraverso le zone alberate;
  • alle Palazzine del Campus di Savona, attraverso le zone alberate.

L'accesso a tali sedi potrà avvenire unicamente attraverso i percorsi alternativi.

E' chiusa la sede di Santa Margherita - Villa Costa Carmagnola (c.so Rainusso).

Sono chiusi i giardini botanici

  • di Genova (c.so Dogali);
  • di Villa Hanbury.